I miei libri di Jamie Oliver

Qui vorrei presentarvi tutti quei volumi che consulto quando ho voglia di qualcosa di diverso.. quando ho voglia di inventare qualcosa e voglio un’ispirazione.. in primis direi che consulto i libri di Jamie Oliver, cuoco che ammiro e adoro, poi quelli della brava Anjum Anand, che fa piatti sempre molto light e spesso vegetariani ed infine quelli di Nigella, anche se tra i libri e le trasmissioni c’è di mezzo il mare, visto che spesso i suoi libri sono privi di foto.. e a me un libro di cucina senza foto non piace.. dulcis in fundo, se ho voglia di cioccolata, la mia bibbia è diventata un libro di Julie Andrieu, una scrittrice francese poco conosciuta (e troppo magra visto quello che cucina) ma molto brava e creativa. Inizio con il presentarvi i testi di Jamie.

LA MIA SCUOLA DI CUCINA
Questo è un testo che ho acquistato in un secondo tempo, anche se doveva essere il primo in ordine di acquisto. E’ un testo molto completo ed interessante in cui Jamie spiega delle tecniche di cucina di base, arricchendo poi ogni piatto con tutte le possibili varianti.. che so, varianti per l’insalata, per la dressing, per i curry.. cosa che ho apprezzato

davvero è la parte iniziale, dove vengono indicati i cosiddetti “must have” in cucina, nella dispensa, tra gli accessori. Ottimo anche il fatto che spiega nel dettaglio come preparare da sè i curry, così da non dover ricorrere alle untissime preparazioni in scatola.. Certo, molti piatti non li cucinerò mai e poi mai, piatti tipici della tradizione inglese, troppo lunghi nella preparazione e nella digestione.. mi piace perché ci sono le foto di ogni piatto, intervallate da foto di persone che hanno imparato a cucinare easy grazie a Jamie. Un testo sicuramente da avere se apprezzate la cucina di Jamie, perché è una pietra miliare della sua carriera.

JAMIE AT HOME – LA MIA CUCINA NATURALE

Questo è il libro che ho acquistato per primo, il libro che mi ha CONQUISTATA. E’ tutto bello: la consistenza della carta, l’impaginazione, l’organizzazione del libro, i consigli che vengono forniti all’interno, le foto.. è un libro che decisamente non smetterete di sfogliare per lungo tempo. Il libro non è organizzato come solitamente ci si aspetterebbe, ma per stagioni, ovvero ad ogni stagione vengono abbinati i suoi prodotti, per ogni prodotto viene spiegato come coltivarlo, allevarlo o cacciarlo e a seguire ci sono delle splendide ricette, con delle belle foto opache. Con le ricette di questo libro sono riuscita a conquistare anche un miscredente come mio padre che sostiene di odiare le spezie.. ma quando ho cucinato “l’arrosto più buono del mondo” di Jamie e ci ho preparato il cosciotto di agnello per Pasqua ne è rimasto entusiasta, tanto che l’anno seguente ho dovuto ripetere la ricetta… tutto viene spiegato in maniera semplice ed “umana”, pure la parte relativa alla caccia, che io non sostengo affatto. Lui spiega il perché le galline devono essere allevate a terra e non in batteria, spiega come coltivare le patate su un balcone, spiega tutte piccole cuoriosità che trasmettono proprio l’amore che contraddistingue questo libro. E’ il suo libro migliore, quello che rivedo sempre con piacere, che mi piace sfogliare prima di andare a letto..

JAMIE 30 MINUTI

Questo è forse il libro peggiore di Jamie, ma non perché non sia scenicamente bello, impaginato bene e di una consistenza che mi piace. Purtroppo è di difficile comprensione. Io ho acquistato la versione in inglese, perché non ho saputo aspettare l’uscita in italiano, ma giuro che la scarsa comprensione non deriva dalla mia cattiva conoscenza dell’inglese (che tra l’altro ho). Le ricette sono tratte dalla sua trasmissione televisiva omonima, quindi leggere il libro è come guardare la trasmissione.. tutti i passaggi sono fra di loro intersecati e se si desidera preparare una sola delle ricette della trasmissione è difficile trovare tutti i passaggi che riguardano quel piatto.. ho preparato molte delle ricette del libro e assicuro che sono piacevoli, gustose e alleggerendo le dosi dell’olio, anche light. Qui nel blog ne trovate alcune, come i noodles al vitello aromatizzato alle cinque spezie, semplicemente divino.. ma la consultazione del libro risulta purtroppo macchinosa. Lo ricomprerei ma non so se consigliarvelo. Vi deve piacere Jamie davvero per trovare il bandolo della matassa delle ricette 🙂

LE MIE RICETTE DA… ITALIA, GRECIA, FRANCIA, MAROCCO, SVEZIA, SPAGNA

“È un libro dallo spirito avventuroso e giocoso, nel quale ho voluto dare la mia interpretazione personale dei piatti forti dei Paesi che ho visitato negli ultimi mesi: la sgargiante paella spagnola, gli esotici tajine marocchini, la freschissima e stuzzicante insalata greca, lo stufato di pesce alla veneziana, le deliziose polpette svedesi e alcuni dessert francesi assolutamente paradisiaci. Ho incluso anche molti piatti meno noti ma altrettanto incredibili: cose che ho scoperto per caso nei ristoranti, nei tapas bar, sulle bancarelle di qualche vicoletto o quand’ero ospite a casa di qualcuno. Vorrei che questo libro non servisse soltanto a risolvere il solito dilemma del ‘che cosa faccio per cena stasera?’, ma vi trasmettesse anche un pizzico d’impulsività, perché il suo vero scopo è dimostrare quanto può essere semplice ed entusiasmante saltare in macchina… o su un treno, un pullman, un aereo e andare a scoprire altre culture. Oggi si trovano un sacco di fantastici voli low-cost e pacchetti last-minute; e non deve essere per forza una vacanza lunga: sono sicurissimo che vi basteranno anche pochi giorni trascorsi fuori dalla vostra ‘comfort zone’ per darvi una sferzata di ottimismo e positività, e prepararvi ad affrontare meglio la routine di tutti i giorni una volta tornati a casa.” (Jamie Oliver). Non trovo parole migliori per descrivere questo libro.. posso solo aggiungere che come gli altri libri ha una grafica accattivante, delle belle foto, una bella consistenza della carta.. ricette abbordabili, provate alcune ricette con ottimi risultati. Foto della vita quotidiana dei luoghi che visita, espressioni, visi.. tutto bellissimo. Anche questo libro è tratto da una serie televisiva, della quale purtroppo mi manca una puntata, quella su Atene ed è da sempre il mio cruccio. Bella la trasmissione, bello il libro.